Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotizienuoroCronacaCronaca › Smantellata psicosetta: indagini da Nuoro
S.A. 14 gennaio 2015
Una donna di Orgosolo e il suo compagno di Pesaro hanno costituito da quasi cinque anni una psicosetta, chiamata Onde Delta. Il giro di affari si aggirava intornoa i 400mila euro
Smantellata psicosetta: indagini da Nuoro


NUORO - La Polizia di Nuoro ha denunciato a piede libero otto persone per associazione a delinquere finalizzata all’esercizio abusivo della professione di medico, di psicologo e di psicoterapeuta. Le indagini sono state condotte in collaborazione con la Guardia di Finanza che ha condotto approfonditi accertamenti bancari e finanziari sugli indagati. Una donna, architetto, di 47 anni, di Orgosolo e il suo compagno di Pesaro, di 42 anni, entrambi residenti a Pesaro, hanno costituito da quasi cinque anni una psicosetta, chiamata Onde Delta, che si proponeva di migliorare la vita delle persone riattivando l’uso di particolari onde del cervello, denominate appunto Delta. Tutte pratiche intangibili, descritte in pagine e pagine di siti internet e di libri venduti on line, nelle quali si descrivono concetti filosofici fai da te e principi di ascesi dalla vita reale: tutto al prezzo di costose somme pagate da centinaia di persone per frequentare i corsi e le sedute di psicoterapia di gruppo.

I due indagati, con altre sei persone che partecipavano e ricoprivano ruoli organizzativi nell’associazione a delinquere, proponevano corsi di training a pagamento in tutta Italia: il primo contatto con loro avveniva solo via mail e tramite il “passaparola”. Nuoro, Olbia, Milano, Treviso, Pesaro, Rimini, Roma, Bolzano, e in due grandi città del Brasile, questi le principali sedi degli incontri, che avvenivano in appartamenti privati o alberghi. Qui si svolgevano corsi di psicoterapia di gruppo ai quali partecipavano dalle trenta alle settanta persone. La quota di iscrizione variava dai 250 ai 300 euro. L’architetto, ha esercitato la sua professione ufficiale fino al 2013, poi con il trasferimento a Pesaro, presso la residenza del suo compagno si è dedicata esclusivamente all’esercizio della sua nuova professione di trainer nei corsi sulle Onde Delta. Il giro di affari stimato grazie agli accertamenti patrimoniali del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Nuoro, è di oltre 400 mila euro.

Le indagini degli uomini della seconda sezione della Squadra Mobile di Nuoro sono iniziate nel gennaio 2013 con la raccolta di testimonianze di alcune vittime e di alcuni adepti fuoriusciti. Testimonianze e segnalazioni sono giunte anche a Roma alla Squadra anti-sette del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato. Testimonianze difficili ovviamente perché nessuno ammette con facilità di essere stato raggirato. Tra le vittime casalinghe, impiegati, liberi professionisti e, per ammissione in un’intervista sul web della stessa fondatrice della psicosetta, l’architetto di Orgosolo, anche gente del mondo dello spettacolo. Ingenti somme versate per lo più in contanti o in assegno per aver diritto a conoscere la “miracolosa” nuova dottrina.
L’architetto e il suo compagno, leggevano il passato e il futuro della vita dei partecipanti ai corsi, arrivando a diagnosticare blocchi psicologici e sessuali che consigliavano di curare anche con rapporti extraconiugali. Alcuni hanno addirittura lasciato il lavoro su indicazioni dei due, altri si sono indebitati gravemente per aderire ai corsi.

In alcuni casi proibivano l’uso di farmaci prescritti anche per gravi patologie, assicurando di aver guarito persone esclusivamente con l’uso delle Onde Delta. La stessa indagata avrebbe riferito agli inquirenti che «la malattia non esiste realmente ma è una creazione della mente data da convinzioni. Ero certa che se noi fossimo riusciti a toglierci quelle convinzioni, avremmo potuto vivere in un mondo senza malattie». La fondatrice della setta e il suo compagno consigliavano l’uso di Ibogaina, Efedrina e metadone con lo scopo di riequilibrare le onde delta e migliorare le funzioni della vita quotidiana rinnovata da questa esperienza. Si tratta in realtà di pericolose sostanze, alcune con effetti allucinogeni, in grado cioè di alterare gli stati di coscienza e a innescare una serie di processi mentali che portano gli adepti a credere nelle reali potenzialità della “dottrina” inventata dall’architetto di Orgosolo. La Polizia di Stato ha posto sotto sequestro e oscurato anche i siti web nella disponibilità della setta, come disposto dal Gip di Nuoro, su richiesta del P.M. Giorgio Bocciarelli, titolare dell’indagine.
Commenti
13:21
Ieri, il direttore generale di Abbanoa è stato assolto con formula piena per non aver commesso il fatto. La vicenda risaliva al 2008 ed il manager era accusato di danneggiamento e deterioramento di acque destinate a pubblica utilità relativamente all’impianto
19/6/2018
Controlli sulle esenzioni per i ticket sanitari e sui contributi per le borse di studio: scoperte tre persone che hanno indebitamente percepito prestazioni sociali agevolate
19/6/2018
Le attività di servizio hanno permesso di individuare un lavoratore in nero mentre prestava la sua opera all’interno di una società di Iglesias operante nel settore della ristorazione
17/6/2018
Le fiamme, le cui cause non sono ancora state accertate, sono divampate intorno alle 4 e hanno interessato prima una Bmw intestata ad un commerciante, poi il fuoco si è propagato sulla Porsche Macan di Conti
18/6/2018
Nei giorni scorsi, nell’ambito dell’operazione coordinata dal Servizio centrale operativo della Polizia di Stato e condotta dalla Squadra Mobile della Questura di Enna, sono state svolte numerose perquisizioni in città e in provincia
18/6/2018
Sabato sera, un 61enne è arrivato sulla spiaggia di Porto Ferro con la sua Jeep Cherokee, dopo essere transitato sulle dune di Baratz. Multato di 206euro dalla Polizia municipale di Sassari, rischia anche un provedimento penale
18/6/2018
I militari del Gruppo di Olbia hanno recentemente concluso un’attività ispettiva tributaria nei confronti di un circolo privato del capoluogo gallurese
18/6/2018
Rischia fino ad un anno di reclusione ed un’ammenda fino a mille euro per esercizio di caccia in periodo non consentito e porto illegale di arma il bracconiere residente a Escalaplano che, ieri notte, è stato sorpreso dal Corpo forestale nel territorio del paese
19/6/2018
Nel corso dei controlli antievasione, elusione e frodi fiscali del Comando provinciale di Sassari, i finanzieri della Tenenza di Tempio Pausania hanno concluso una verifica fiscale nei confronti di un libero professionista gallurese, operante nel settore pubblicitario
19/6/2018
Sequestrati dalla Guardia di finanza di Cagliari oltre duecento articoli contraffatti, tra capi d´abbigliamento ed accessori, tra il capoluogo regionale e la località Giorgino. Denunciato un 37enne senegalese
© 2000-2018 Mediatica sas