Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotizienuoroCronacaCronaca › «Mamuthones storia e cultura, non crimini»
A.B. 5 novembre 2014
Dopo che i Carabinieri di Viterbo hanno battezzato un´operazione anti-crimine con il nome del simbolo mamoiadino, la comunità reagisce
«Mamuthones storia e cultura, non crimini»


MAMOIADA - “Operazione Mamuthones”. Così, i Carabinieri di Viterbo hanno battezzato l'operazione anti-crimine portata a termine con l'arresto di tredici persone (dieci sardi e due laziali) accusati di aver messo a ferro e fuoco l'Alta Tuscia, con una serie di furti, incendi di attività commerciali, automobile ed aziende agricole, rapine, ricettazioni, traffico di sostanze stupefacenti e possesso d'armi clandestine.

Un nome, Mamuthones, che ai più distratti, soprattutto in Penisola, può richiamare “qualcosa di sardo”, ma per la comunità mamoiadina è un simbolo, una tradizione, una parte di identità forte. Quindi, questo accostamento con dei crimini non ha fatto piacere agli abitanti di Mamoiada.

Il malcontento è stato veicolato ovunque grazie ai social network, dove chiunque può dire la sua, senza bisogno della stampa tradizionale. Ma anche i rappresentanti politici e culturali del paese (dal sindaco Graziano Deiana al presidente della Pro Loco Antonio Mele, fino al presidente dell'associazione culturale “Atzeni-Beccoi” Pino Ladu) si sono fatti sentire per portare la voce della comunità: uno sdegno deciso, ma compito, come si sa essere a Mamoiada ed in Sardegna in genere.
Commenti
8:10
Una lettera minatoria, con un proiettile nella busta, è stata recapitata ad una maestra elementare di Oliena, che insegna nel vicino paese di Mamoiada. La solidarietà del sindaco e dell´assessore regionale
25/3/2017
Un 29enne cagliaritano è stato arrestato per resistenza aggravata a pubblico ufficiale e lesioni personali e reati previsti dalla normativa sulle manifestazioni sportive
26/3/2017
«Niente a che fare con il calcio, bisogna chiarire se è stato fatto tutto per prevenire le violenze», auspica il senatore del Partito Democratico
25/3/2017
Circa duecento ultras cagliaritani, arrivati nella stazione ferroviaria turritana in vista dell´amichevole sul campo del Sorso, sono entrati a contatto con quelli sassaresi, nella zona tra Corso Vico e Porta Sant´Antonio. Almeno sei le persone che hanno dovuto ricorrere a cure mediche
24/3/2017
Fortunatamente non si sono registrati feriti, visto che i bambini erano nelle aule, mentre gli operai si erano allontanati dal cantiere di Via Lanusei per la pausa pranzo
25/3/2017
«E´ opportuno che venga fatta subito chiarezza sule responsabilità», chiede il presidente del Consiglio regionale Gianfranco Ganau. Il sindaco di Sassari Nicola Sanna in contatto con questore e prefetto. Il primo cittadino di Cagliari Massimo Zedda scrive al collega sassarese
© 2000-2017 Mediatica sas