Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotizienuoroCronacaCronaca › Attentato a Cala Liberotto: assolti per non aver commesso il fatto
A.B. 31 ottobre 2014
Franco Alessandro Ruiu, Carmelo Ignazio Farina e Paolo Manca, accusati di aver fatto esplodere una bomba nella casa al mare del direttore dell’Ente Foreste Felice Corda, sono stati scagionati
Attentato a Cala Liberotto: assolti per non aver commesso il fatto


NUORO - «Assolti per non aver commesso il fatto». Finisce con queste parole il processo a Franco Alessandro Ruiu, Carmelo Ignazio Farina e Paolo Manca, accusati di aver fatto esplodere una bomba nella casa al mare del direttore dell’Ente Foreste Felice Corda, nella zona di Cala Liberotto.

I fatti risalgono al 7 marzo 2003, ma ora, è stata messa la parola fine ad un processo durato oltre dieci anni. Ci sono volute più di due ore di consiglio, perché il presidente Luigi Demuro ed i giudici a latere Claudio Cozzella ed Annalisa Useli Bacchitta sancissero l’assoluzione dei tre imputati, difesi dagli avvocati Gianluigi Mastio (Farina), Francesco e Mario Lai (Manca), Mario Lai ed Umberto Papandrea (Ruiu). I legali di Corda erano invece Basilio Brodu e Martino Salis.

Il pubblico ministero Laura Taddei aveva chiesto una condanna a cinque anni per Farina e Ruiu, mentre per il consigliere comunale dell’Udc Manca era arrivata la richiesta di assoluzione. Nel corso del dibattimento, i legali della difesa avevano tenuto a sottolineare la «natura indiziaria di un processo in cui non sono emersi dati oggettivi».
Commenti
21/10/2017
Un’auto ed una moto rubate sono state ritrovate dagli agenti del Posto fisso di Polizia di Porto Torres
15:09
La Guardia di finanza ha individuato un evasore totale, che ha occultato al Fisco 152mila euro ed impiegato quattro lavoratori irregolari
21/10/2017
Nel corso di un controllo nel settore della sicurezza prodotti, all’interno di un esercizio commerciale di Carbonia gestito da cinesi, le Fiamme gialle della Guardia di finanza di Iglesias hanno sequestrato 859 prodotti per la casa di diversi tipi e di note marche, destinati alla vendita al dettaglio
© 2000-2017 Mediatica sas