Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotizienuoroSportCalcio › Serie D: tre turni di stop per Federico Bonu
Antonio Burruni 10 ottobre 2014
Il giocatore della Nuorese è stato squalificato «per avere, a gioco fermo ed in reazione, colpito con un calcio ad una gamba un calciatore avversario». Due giornate per il compagno di squadra Daniele Bianchi
Serie D: tre turni di stop per Federico Bonu


NUORO – Il giudice sportivo ha reso note le sue decisioni in relazione alle partite disputate nello scorso fine settimana e valide per il girone G del campionato di serie D, quello che vede in lizza cinque compagini sarde. Salteranno le prossime tre giornate per squalifica Alessandro Fioravanti dell’Anziolavinio («per avere, a gioco fermo, spintonato e “sgomitato” alla schiena un calciatore avversario in attesa di ricevere una rimessa laterale da un proprio compagno di squadra»), Sabato Vaccaro del Fondi («per avere, nel mentre cadeva a terra in seguito ad un contrasto di gioco con un calciatore avversario, colpito volontariamente con un calcio alla testa quest’ultimo, il quale riportava un taglio al viso»), Federico Bonu della Nuorese («per avere, a gioco fermo ed in reazione, colpito con un calcio ad una gamba un calciatore avversario») ed Alessio Palazzini dell’Ostiamare Lido («per avere, in reazione a condotta violenta di un calciatore avversario, colpito da terra con un calcio al petto quest’ultimo cagionandogli sensazione dolorifica»).

Due turni di stop per Matteo Cannariato dell’Aprilia («per avere, a gioco fermo, spintonato un calciatore avversario»), Alessandro Simonetta dell’Astrea («per aver rivolto ad un assistente arbitrale frase ingiuriosa»), Simone Errico del Cynthia Genzano («per avere, a gioco fermo, spintonato un calciatore avversario») e Daniele Bianchi della Nuorese, «per avere, a gioco in svolgimento, colpito con una gomitata al fianco un calciatore avversario». Una domenica senza calcio per Paolo Chiarucci dell’Aprilia (per doppia ammonizione), Stefano Berardi del Sora (per doppia ammonizione) e Cristian Castellas Ortega del Terracina (per quarta ammonizione).

Vanno in regime di diffida Maurizio Alfonsi (Anziolavinio), Matteo Cannariato (Aprilia), Ciro Salvatore Leccese (Cynthia Genzano), Vittorio Attili (Fondi), Tony Gianni (Nuorese), Andrea Peana (Olbia), Daniele Piro (Ostiamare Lido) ed Iznardo Ruben Primo (Terracina). Non potrà sedersi in panchina nella prossima partita l’allenatore dell’Astrea Roberto Rambaudi, «allontanato per proteste nei confronti dell’arbitro». 200euro di ammenda a carico della Viterbese Castrense, «per mancanza di acqua calda nello spogliatoi arbitrale».
Commenti
9:16
Domani pomeriggio, nei match validi per la ventesima giornata del girone E, i giallorossi giocheranno sul campo del Li Punti, mentre i biancoverdi andranno a far visita al Silanus
16:38
Il giocatore classe 1998 sarà a disposizione di mister Pasculli già per domenica, per la gara casalinga contro l’Aquila. Abbate arriva in prestito dal Palermo
24/2/2017
Momento centrale delle numerose iniziative promosse dal Centro Sportivo universitario sassarese, il torneo è riservato a squadre di studenti iscritti all’Ateneo di Sassari per l’anno accademico in corso
23/2/2017
Nei giorni scorsi, nella Sala conferenze messa a disposizioni dalla Fondazione Meta, il direttore di gara genovese ha tenuto una Lectio Magistralis agli arbitri della Figc, Sezione di Alghero. Gli incontri sono organizzati dalla Presidenza nazionale dell’Associazione italiana arbitri e hanno lo scopo di amalgamare gli arbitri che operano nella massima Serie nazionale con quelli dei campionati minori
8:04
Ecco la T shirt che ricorda le maglie degli esordi della compagine sassarese, per sostenere la trasferta di Lanusei, prevista per domenica 5 marzo
13:27
Nel match valido per la ventiseiesima giornata del massimo campionato, i rossoblu volano in Calabria, per affrontare la penultima della classe. Tra gli ospiti, assente lo squalificato Tachtsidis e gli infortunati Ceppitelli, Diego Farias, Faragò e Melchiorri
© 2000-2017 Mediatica sas