Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotizienuoroAmbienteManifestazioni › Rischio ambientale: chiude la Scuola di Nuoro
A.B. 11 settembre 2014
Sabato mattina, il centro Polifunzionale di Via Roma ospiterà la chiusura dei lavori della sesta edizione della Scuola Internazionale di Consapevolezza e responsabilità del rischio ambientale
Rischio ambientale: chiude la Scuola di Nuoro


NUORO - Sabato 13 settembre, con inizio alle ore 9.30, nel centro Polifunzionale di Via Roma, a Nuoro, si concluderanno i lavori della sesta edizione della “Scuola Internazionale di Consapevolezza e responsabilità del rischio ambientale”. Per l’occasione, i partecipanti alla scuola presenteranno i lavori relativi all’analisi dei fattori di rischio per la popolazione presenti su alcuni siti oggetto delle analisi e compresi nel piano di emergenza di protezione civile recentemente adottato dal Consiglio Comunale di Nuoro.

A riguardo, l’assessore all’Urbanistica del Comune di Nuoro Raimondo Deiara ha dichiarato: «Una esperienza eccezionale, opportunità incredibile per la città. Docenti, esperti, ricercatori e studenti provenienti da diverse parti del mondo si sono confrontati su un tema quanto mai attuale: il rischio ambientale, la fragilità del territorio e quali le tecniche ed i comportamenti utili da tenere per evitare che il pericolo si trasformi in tragedia cosi come in Sardegna, nel tragico novembre 2013. La Scuola è stata anche occasione di interscambio culturale fra diverse realtà e sensibilità. Grazie al direttore dell’Isre Paolo Piquereddu, al sopraintendente ai Beni Culturali Antonio Sanciu per le visite guidate ai musei cittadini, all’“Atp” per i trasferimenti ai luoghi di interesse quali parco Tanca Manna, Monte Ortobene e Lollove, al “Coro Ortobene” diretto dal maestro Alessandro Catte, all’“Azienda Colle Nivera” di Flavio Boe, a quella dei fratelli Puddu di Oliena, “Slow Food Nuoro” ed al sommelier Massimiliano Seu, i partecipanti hanno avuto occasione di conoscere ed apprezzare i diversi aspetti della cultura, dei saperi e dei sapori locali.

L’obiettivo principale rimane però quello di intraprendere un percorso di formazione rivolto alla popolazione sulla conoscenza delle informazioni e dei contenuti presenti nel piano di emergenza di protezione civile. «La scuola internazionale organizzata dalla Città di Nuoro - commenta Paola Rizzi, urbanista ed ideatrice della Scuola - è stata l’occasione per ribadire la necessità di affrontare le situazioni di vulnerabilità con una pianificazione responsabile e consapevole, al fine di permettere una sostenibile convivenza tra uomo e ambiente». «La scuola – conclude il presidente dell’Ordine Regionale Geologi Davide Boneddu - è stata una importante occasione tecnico scientifica e culturali che ha avuto ad oggetto degli studi il territorio del comune di Nuoro».
Commenti
26/4/2017
Sarà dedicata alla figura di Giorgio Asproni Sa die de sa Sardigna 2017. La festa del popolo sardo ricorda i “Vespri sardi”, ovvero l’insurrezione popolare del 28 aprile 1794 con la quale si allontanarono da Cagliari i piemontesi e il viceré Balbiano, in seguito al rifiuto del governo torinese di soddisfare le richieste dell’Isola
26/4/2017
Dopo la deposizione delle corone di fiori accanto alla lapide commemorativa del 25 aprile, l´inno di Mameli e il silenzio suonato dalla tromba solista della banda musicale “Luigi Canepa”
26/4/2017
Venerdì sera, la Sala conferenze della Fondazione Meta, a Lo Quarter, ospiterà la relazione del direttore dell´Istituto di terapia familiare di Firenze, co-fondatore e co-creatore dei Centri CoMeTe sulle “Nuove tecniche della mediazione familiare” in occasione dell’inaugurazione del Centro CoMeTe di Alghero
© 2000-2017 Mediatica sas