Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotizienuoroCronacaCronaca › Migranti ribelli tornano a Napoli. In arrivo altri 50 dalla Sicilia
S.A. 21 agosto 2014
Torneranno a Napoli in giornata i 47 migranti giunti a Cagliari lunedì scorso e poi trasferiti a Sadali, dove hanno inscenato per due giorni una protesta rifiutandosi di occupare gli alloggi di un albergo
Migranti ribelli tornano a Napoli
In arrivo altri 50 dalla Sicilia


CAGLIARI - Torneranno a Napoli in giornata i 47 migranti giunti a Cagliari lunedì scorso e poi trasferiti a Sadali, dove hanno inscenato per due giorni una protesta rifiutandosi di occupare gli alloggi di un albergo [LEGGI]. Ieri la rivolta è finita: 21 dei migranti hanno accettato di entrare in albergo a Sadali, gli altri 26 invece hanno acconsentito di trascorre la notte a Ottana, patto di tornare nel capoluogo campano. Ieri è arrivata la conferma dal Ministero dell'Interno.

I 47 "ribelli", dunque, partiranno stasera per Napoli, ma in Sardegna sono in arrivo altri 50 migranti provenienti dalla Sicilia. La Prefettura di Nuoro ha fatto sapere che l'imbarco ci sarà dopo le 20 di stasera all'aeroporto cagliaritano di Elmas.

«Lo stesso aereo che riporterà i 47 migranti allo scalo Roma-Fiumicino, che poi proseguiranno in pullman per Napoli - ha detto Pietro Pintori, vice Prefetto Vicario di Nuoro - porterà in Sardegna, intorno alle 19:20 altri 50 migranti».
Commenti
22/5/2016
i Carabinieri della Sezione Radiomobile del Reparto Territoriale di Olbia, allertati da una telefonata in cui l’interlocutore diceva di volersi suicidare, sono prontamente intervenuti nel Comune di Golfo Aranci
23/5/2016
Oggi, la locale Procura della Repubblica ha notificato l´avviso all´amministratore unico di Abbanoa, in seguito alla denuncia presentata dal sindaco Nicola Sanna per interruzione di pubblico servizio
11:35
E "Mariturismo", il ristorante in via Redipuglia. Il locale era già stato preso di mira nel del 2015. Indagini dei carabinieri che stanno visionando le immagini del sistema di video sorveglianza
© 2000-2016 Mediatica sas