Skin ADV
Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotiziesardegnaPoliticaElezioni › Solinas e Salvini, sorrisi e coltelli
A.S. 8 gennaio 2019
In previsione della chiusura delle liste programmata per il 21 gennaio sale altissima la tensione anche nel Centrodestra sardo. Frizioni e spaccature in Forza Italia. Ancora forti mal di pancia per la leadership Leghista dai partiti più moderati
Solinas e Salvini, sorrisi e coltelli


CAGLIARI - Il ministro dell'Interno Matteo Salvini sarà in Sardegna il 16 gennaio in vista della doppia scadenza elettorale nell'Isola: il 20 gennaio per le suppletive della Camera e il 24 febbraio per le regionali. Lo ha annunciato il coordinatore della Lega per la Sardegna, Eugenio Zoffili, al termine del tavolo del centrodestra riunitosi lunedì nella sede del Psd'Az di Viale Regina Margherita.

Sarà proprio la Lega Nord a trainare la coalizione, che al netto dei sorrisi di facciata dei principali leader, nei territori trova grandi difficoltà. Con Forza Italia in caduta libera e i mal di pancia diffusi tra tutti i movimenti, il gran peso elettorale sarà tutto sulle spalle di Psd'Az e Salvini. Divergenze di vedute mai sanate e malumori continuano infatti a covare in tutti i territori, da nord a sud. Ma è soprattutto nel Cagliaritano che si registrano le maggiori frizioni e molti gruppi temono la debacle alle urne con un Zedda arrembante, il Movimento 5 Stelle in risalita e Mauro Pili pronto a catalizzare l'emorragia di consensi.

Eugenio Zoffili intanto, che coordina il tavolo elettorale di coalizione, ha dettato la linea sulle candidature: pulite e anti-Pigliaru. «Nessuna pendenza con la giustizia e una posizione chiara e netta che escluda qualsiasi sostegno al "fallimento" della Giunta regionale. I candidati nelle liste del centrodestra per le regionali del 24 febbraio dovranno rispondere a questi due requisiti» ha sottolineato.
24/6/2019 video
Al microfono del Quotidiano di Alghero l´esperto leader Democratico fa una disanima approfondita della tornata elettorale algherese. Niente seggio per Enrico Daga dopo il sostegno alla ricandidatura del sindaco uscente, col Pd che incassa un magro bottino eleggendo il solo Mimmo Pirisi tra le file della minoranza consiliare. Le sue parole
24/6/2019 video
Candidato con la Civica di Centrodestra "Noi con Alghero", Alfonso incassa la miseria di 16 preferenze e si sfoga con la città e la politica. «Ritorno alla mia vita ed alla mia arte» urla, non prima di aver rivolto gli auguri di buon lavoro al nuovo sindaco della città di Alghero, Mario Conoci, che Alfonso ha sostenuto con la sua candidatura.
24/6/2019
Nessuna novità sui nomi dei componenti il nuovo Consiglio comunale di Alghero. A distanza di 8 giorni dal voto arriva finalmente la proclamazione ufficiale del nuovo sindaco Mario Conoci. Occhi già puntati sulle trattative per la composizione della Giunta
13:16
«Non possiamo che sperare che il nuovo sindaco, con un atto di orgoglio e dignità, invece di genuflettersi davanti a cotanta “dittatura lombarda”, abbia il coraggio di fare valere quelli che sono i principi fondanti del partito da lui rappresentato, che si basa sull´indipendentismo verso chi, come in questo caso, la Sardegna sta cercando di conquistarla rimpiazzando, in maniera trasversale sostituendo nei posti di comando, noi sardi con i lombardi», dichiarano i consiglieri comunali del Movimento 5 stelle Alghero Roberto Ferrara e Graziano Porcu
© 2000-2019 Mediatica sas