Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotiziealgheroEconomiaLavoro › MarittimoTech, tutti in Sardegna per fare impresa
Red 13 settembre 2018
Da mezza Europa a Sassari e ad Alghero, oggi e domani, per premiare l’idea smart più innovativa. Promocamera e Consorzio industriale provinciale i partner territoriali dell’iniziativa
MarittimoTech, tutti in Sardegna per fare impresa


ALGHERO - C’è l’aspirante imprenditore ligure che vuole valorizzare il territorio e creare un ostello per turisti, lo startupper toscano che punta a rivoluzionare il modo di visitare città e musei con guide interattive; ci sono i francesi delle Alpi Marittime che hanno scoperto come evitare il mal di mare ed i vicini corsi che vogliono sfruttare le energie rinnovabili per la geolocalizzazione. E poi ci sono i sardi, tantissimi sardi, che dimostrano ancora una volta quanto sia forte nell’Isola la voglia di fare impresa: un’impresa moderna, ecosostenibile, tecnologica e soprattutto intelligente. Sono loro i protagonisti del progetto “MarittimoTech”, che tra oggi (giovedì) e domani, venerdì 14 settembre, riunisce a Sassari e ad Alghero oltre trenta giovani imprenditori o aspiranti tali. Ognuno con la propria idea, hanno partecipato al bando per l’acceleratore transfrontaliero di impresa in cui hanno creduto Promocamera (l’Azienda speciale della Camera di commercio del nord Sardegna) ed il Consorzio industriale provinciale di Sassari. Al loro fianco, in un fortunato esempio di partnership internazionale, enti ed istituzioni da quattro aree geografiche: la Camera di commercio di Maremma e Tirreno (Toscana), l’Università degli studi di Genova (Liguria), la Confederazione delle piccole e medie imprese e la Camera di commercio di Ajaccio (Corsica, Francia) e la Camera di commercio del Var (Alpi Marittime, Francia).

Finanziato dalla Commissione europea ed inserito nel Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2014-2020, MarittimoTech è un acceleratore d’impresa transfrontaliero dedicato ad idee innovative e centrato sulle filiere “blu” e “verdi”: biotecnologie, energie rinnovabili, turismo innovativo, nautica e cantieristica navale. Il suo obiettivo è sostenere le startup, ma anche le imprese già costituite con lo scopo di stimolare lo sviluppo dell’economia locale e creare impatti sociali ed ambientali positivi. MarittimoTech è partito operativamente a febbraio con il bando di partecipazione che ha raccolto decine di startup o semplici idee imprenditoriali. Dopo una selezione e l’affinamento degli obiettivi, i progetti sono stati messi a confronto tra i partecipanti e, appunto, “accelerati”, grazie ad una serie di incontri, lezioni frontali e di gruppo in un periodo di quattro mesi che culmina proprio nell’evento di Sassari ed Alghero. Conclusi i percorsi di accelerazione ed assistenza tecnica personalizzata, oggi e domani si tiene il “Transnational pitch”, tra la sede di Promocamera a Sassari, e ad Alghero, la “Rumundu academy” di Porto Conte. Scopo dell’evento è far finalmente incontrare e stabilire collaborazioni tra le startup ed i progetti delle cinque regioni coinvolte nel progetto. Ma non solo: questa sera, saranno proclamate le migliori idee d’impresa che potranno partecipare ad eventi promozionali, fiere e workshop, avendo così l’opportunità di presentare il proprio progetto a potenziali investitori di rilevanza regionale ed internazionale.

«MarittimoTech è uno dei progetti comunitari più importanti per il sistema camerale nel suo complesso – ha spiegato la presidente di Promocamera Maria Amelia Lai – perché coerente con la mission camerale e le nuove competenze che la riforma ci ha attribuito, ossia favorire la nascita, la crescita e lo sviluppo di nuove imprese innovative. Grazie a questo progetto abbiamo potuto formare e assistere un significativo numero di potenziali imprenditori che, anche al termine del progetto, contiamo di continuare a sostenere con il centro di competenze transfrontaliero attivato presso Promocamera, sfruttando un articolato albo di professionisti ed esperti a livello transnazionale in grado di supportare in pieno chi ha appena avviato un’attività imprenditoriale e chi la vuole attivare con intelligenza, preparazione e prospettive sempre maggiori di successo sul mercato». «La natura transnazionale del progetto MarittimoTech è la stessa del Consorzio Industriale Provinciale di Sassari, ente che punta su una sempre maggiore internazionalizzazione - ha detto Claudio Pecorari, componente del cda del CipSassari e presidente della in house Asa - Grazie ai nostri tre agglomerati industriali pronti ad accogliere nuovi insediati a Sassari, Alghero e Porto Torres, lavoriamo costantemente per aumentare l'attrattività della Sardegna nordoccidentale. Il Consorzio può giocare un ruolo fondamentale anche quando l'acceleratore d'impresa avrà concluso la sua spinta propulsiva: alle startup partecipanti potranno certamente interessare le agevolazioni che i nostri incubatori offrono, consentendo un ingresso più accessibile sul mercato».

Per Gavino Sini, presidente della Camera di commercio del Nord Sardegna, «l’Ente camerale già da tempo persegue con grande convinzione e caparbietà lo sviluppo di un programma destinato all'economia digitale ed all'innovazione tecnologica, anche attraverso la propria Azienda speciale Promocamera costantemente impegnata a rafforzare il potenziale di innovazione delle imprese locali, sostenendole attraverso l’erogazione di servizi di formazione, supporto e assistenza personalizzata ad alto valore aggiunto. Oltre alle cospicue risorse economiche provenienti direttamente dal bilancio camerale, una significativa parte di finanziamenti proviene dalla programmazione comunitaria 2014-2020, che (sia come Camera di commercio, che Azienda speciale) siamo stati capaci di acquisire attraverso proposte progettuali finalizzate ad accrescere il livello di sviluppo e innovazione del nostro sistema economico locale».

Nella foto: un momento dell'incontro di questa mattina
Commenti
17/9/2018
Sono quattro i progetti proposti, che permetteranno a sedici volontari di acquisire competenze, cimentarsi con un´esperienza lavorativa negli uffici dell´ente e conoscere da vicino l´attività e l´organizzazione di una Pubblica amministrazione
© 2000-2018 Mediatica sas