Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotiziesardegnaPoliticaPolitica › «Milleproroghe, scure sulla Sardegna»
S.O. 9 agosto 2018
Emanuele Cani: Gli effetti negati legati alla sospensione e slittamento del bando periferie del decreto milleproroghe avranno ripercussioni serie anche per i comuni della Sardegna che avevano partecipato al bando
«Milleproroghe, scure sulla Sardegna»


CAGLIARI - «Gli effetti negati legati alla sospensione e slittamento del bando periferie del decreto milleproroghe avranno ripercussioni serie anche per i comuni della Sardegna che avevano partecipato al bando. Ora non si possono che condividere i segnali di allarme e le preoccupate dichiarazioni dei sindaci e dell'Anci. È doveroso ricordare che molte amministrazioni hanno già investito nelle progettazioni e le risorse devono avere copertura. È necessario che siano onorati gli impegni assunti. Da chi amministra questo Paese ci si aspetta un segnale che guardi al futuro e ai cittadini. Non si può pensare a una crescita fatta di investimenti navigando a vista e bloccando i progetti futuri». Lo dichiara Emanuele Cani, neo segretario regionale del Partito democratico in Sardegna, in riferimento alla contestata decisione del Governo targato Movimento 5 Stelle e Lega di congelare le decine di milioni di investimenti pubblici già affidati alle città capoluogo di provincia.
Commenti
15:16
Alberto Zanetti è il nuovo coordinatore cittadino dei Riformatori sardi. Lo ha deciso la base del partito nell’assemblea di ieri, riunitasi per dare nuovo slancio al movimento politico in vista dei prossimi appuntamenti elettorali; le Regionali di febbraio e le Comunali di maggio
20/10/2018 video
L´ormai ex membro dell´Assemblea provinciale del Pd, ha inviato le sue dimissioni al segretario regionale Emanuele Cani, provinciale Gianpiero Cordedda e comunale Mario Salis, ed ai due consiglieri comunali algheresi Enrico Daga e Mimmo Pirisi. Ora entra a far parte della Segreteria regionale del Movimento zona franca
19/10/2018
Il Governo della Lega e dei Cinque Stelle comincia a svelare il suo vero volto, quello del mai adeguatamente contestato e contestabile stato etico, cioè lo Stato fondamento del bene cui tutti devono uniformare i propri comportamenti e che dunque ha diritto di scrutare i comportamenti dei singoli e di correggerli con la forza, se necessario
© 2000-2018 Mediatica sas