Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotizieoristanoCronacaCronaca › Nave liberiana fermata in porto
Red 13 marzo 2018
Sabato pomeriggio, la Capitaneria di porto-Guardia costiera di Oristano ha fermato la Tk Rotterdam, motonave battente bandiera liberiana e con a bordo venti persone di equipaggio turche ed azere
Nave liberiana fermata in porto


ORISTANO – Sabato pomeriggio, la motonave Tk Rotterdam, battente bandiera liberiana e con venti persone di equipaggio di nazionalità turca ed azera, è stata sottoposta a fermo amministrativo dopo un'ispezione condotta dal team specialistico della Capitaneria di porto-Guardia costiera di Oristano. L'attività, svolta dopo un infortunio avvenuto a bordo, si inquadra nei poteri dello Stato di approdo e nelle ispezioni previste dal memorandum di Parigi del 1982, su una percentuale di navi (alcuni da ispezionarsi obbligatoriamente), che giungono in porti dei Paesi contraenti.

La nave, con lunghezza complessiva di 130metri e 6036tonnellate di stazza lorda, era arrivata ad Oristano venerdì pomeriggio proveniente dal porto francese di Caen per sbarcare 6600tonnellate di grano. Sabato mattina, sulla base della priorità ispettiva assegnata dal sistema informatico dell'Agenzia europea sulla sicurezza marittima, è stata sottoposta ad ispezione da parte del nucleo ispettivo Port State control della Capitaneria oristanese, quotidianamente impegnata nei controlli alle navi straniere che scalano il porto di Oristano.

In particolare, il provvedimento di fermo è scattato a causa di violazioni della MarPol (Convenzione internazionale per la prevenzione degli inquinamenti dalle navi), inefficienza dei mezzi collettivi di salvataggio, delle dotazioni antincendio e dei sistemi di sicurezza della navigazione. In ottemperanza alla convenzione internazionale sulla sicurezza e salvbaguardia della vita umana in mare (Solas 74) ed al Memorandum di Parigi, la Capitaneria oristanese ha disposto che la nave non potrà ripartire fino a quando non saranno ristabilite le necessarie condizioni minime per garantire la sicurezza della nave e dell'equipaggio e solamente dopo che sarà nuovamente ispezionata dal nucleo Psc.

Sentito sulla questione, il comandante Di Nardo ha assicurato che «il livello di attenzione da parte della Guardia costiera di Oristano rimarrà sempre alto per tutelare la sicurezza della navigazione e l'ambiente marino ed evitare che nel nostro mare possano navigare navi non conformi alla stringente normativa di settore». Ad oggi, dall'inizio dell'anno, la motonave Tk Rotterdam è la seconda unità sottoposta a fermo. Nel corso dell'ultimo triennio, sono state fermate dieci navi in quanto riscontrate difformi a minimi standard di sicurezza previsti dalla normativa internazionale.
18:28
Nell’ambito dell’azione a tutela delle entrate ed a contrasto dell’evasione fiscale, le Fiamme gialle del Comando provinciale di Cagliari hanno concluso due interventi ispettivi nei confronti di altrettanti realtà commerciali del capoluogo, operanti una nel settore dei trasporti, l’altra nel settore del commercio all’ingrosso di abbigliamento
18:45
Avrebbe puntato le coste spagnole senza riuscire ad arrivarci. Mercoledì scorso l'algherese aveva acceso i motori di un motoscafo da dodici metri e da allora aveva fatto perdere le sue tracce
17/9/2018
I Carabinieri della Compagnia di Siniscola, dopo numerosi controlli lungo le arterie principali del territorio della Baronia, finalizzati a scongiurare le condotte di guida distratte, hanno fermato circa 120 autovetture e controllato 260 persone
17/9/2018
I Carabinieri della locale Stazione, al termine delle indagini, hanno deferito in stato di libertà all’Autorità giudiziaria competente un 60enne della provincia di Pescara
14:11
Due operazioni di ricerca e soccorso sono state portate a termine durante la notte dalla Guardia Costiera di Porto Torres, che ha tratto in salvo in totale 6 diportisti di nazionalità italiana
17/9/2018
Nell’ambito dei controlli svolti presso il porto di Isola Bianca, i Baschi verdi della Guardia di finanza del locale Gruppo hanno controllato un furgone con targa straniera che si accingeva a lasciare lo scalo portuale dopo essere sbarcato da una motonave proveniente da Livorno. Segnalato un romeno
17/9/2018
A distanza ormai di sei giorni dall´allarme, si teme il peggio anche per l’autore del furto. Nonostante le ricerche effettuate via mare e con l’ausilio dei mezzi aerei, del “Razim”, il Gobbi 38 Sport con tre motori entrobordo non c’è più traccia
© 2000-2018 Mediatica sas