Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotiziecagliariSpettacoloConcerti › Musica a Palazzo Siotto
Red 16 giugno 2017
Domenica 18 giugno, alle ore 20.30, nella Sala dei ritratti, tre artisti sardi per una serata in musica sulle note di Gioacchino Rossini: il basso Alessandro Abis ed il soprano Claudia Urru, accompagnati al pianoforte da Giancarlo Salaris
Musica a Palazzo Siotto


CAGLIARI - “Ma ognun nel mondo ha un ramo di pazzia” è il nome scelto da tre giovani e talentuosi musicisti sardi per il concerto che andrà in scena domenica 18 giugno, alle ore 20.30, nella Sala dei ritratti di Palazzo Siotto, in Via dei Genovesi 114, a Cagliari. Il basso Alessandro Abis ed il soprano Claudia Urru, accompagnati al pianoforte da Giancarlo Salaris, eseguiranno celeberrime arie d'opera dal repertorio del compositore Gioacchino Rossini. Il biglietto di ingresso è di 8euro.

Il programma dell'evento, organizzato dalla Fondazione di ricerca Giuseppe Siotto, nell'ambito attività per il suo ventennale (1997-2017), prevede l'esecuzione di: “Ah, voi condur volete”, da “Il Signor Bruschino” (Urru); “Alle voci della gloria”, aria da baule (Abis); “Partir, o ciel, desio”, da “Il viaggio a Reims” (Urru); “Marche et reminiscences pour mon dernier voyage” (Salaris). Ed ancora, “Ah, perché la conobbi”, da “Il viaggio a Reims” (Abis); “Una voce poco fa”, da “Il barbiere di Siviglia” (Urru); “Deh ti ferma. Quei numi”, da “Semiramide” (Abis); “Come frenare il pianto”, da “La gazza ladra” (Abis–Urru).

Giancarlo Salaris, nato ad Oristano nel 1975, intraprende lo studio del pianoforte all’età di 13 anni. Nel 2005, ha conseguito la qualifica professionale di maestro collaboratore all’Accademia del Maggio musicale fiorentino. Ha collaborato intensamente con docenti di chiara fama come Bernadette Manca di Nissa, Giusy Devinu, Elisabetta Scano, Gianluca Belfiori Doro. Nel 2016, ha collaborato col Teatro Lirico di Cagliari come maestro al cembalo nella produzione de “La Pietra del Paragone” di Rossini.

Claudia Urru è studentessa di canto, allieva del soprano Elisabetta Scano, al conservatorio statale “G.P. da Palestrina” di Cagliari. A 22 anni, nell’agosto 2015, ha debuttato il ruolo di Carolina, nell’opera “Il matrimonio segreto” di Cimarosa, come suo primo ruolo solista. Nello stesso mese, ha vinto una borsa di studio per poter prendere parte ad una settimana di lezioni con Luciana Serra, grazie all’Accademia internazionale di Musica di Cagliari. Nell’aprile 2016, ha debuttato il ruolo di Despina nel “Così fan tutte” di Mozart e, sempre nello stesso anno, il ruolo di Cenerentola, nell’opera omonima in un atto unico scritta da Cristian Carrara su commissione della Fondazione Petruzzelli.

Alessandro Abis, nato a Cagliari nel 1992, studia canto sotto la guida del baritono Angelo Romero e del soprano Elisabetta Scano. Dopo il debutto cagliaritano nel ruolo di Angelotti in Tosca (2014) sotto la bacchetta di Gianluigi Gelmetti, si specializza nel repertorio rossiniano frequentando due Accademie Rossiniane con Alberto Zedda a Pesaro ed a Lunenburg (Nova Scotia, Canada). Tra i ruoli rossiniani, ha debuttato: Don Basilio ne “Il Barbiere di Siviglia”, al Teatro Zandonai di Rovereto; Lord Sidney ne “Il Viaggio a Reims”, al Teatro Rossini di Pesaro; Blansac ne “La Scala di seta” ed il basso solista ne “La Petite Messe Solennelle” alla Lunenburg Academy; Conte Asdrubale ne “La Pietra del Paragone”, al Teatro Lirico di Cagliari; Fernando Villabella ne “La Gazza ladra”, al Teatro Petruzzelli di Bari e recentemente ha debuttato Don Profondo ne “Il Viaggio a Reims”, al Teatro Filarmonico di Verona per la Fondazione Arena.

Nella foto: Alessandro Abis
Commenti
7/12/2017 video
«Un festival-omaggio alla città più bella di Sardegna». Così il direttore artistico della prima edizione del FestiAlguer, il musicista di Berchidda, Paolo Fresu, racconta l'idea alla base della nuova rassegna internazionale in programma nella città di Alghero dal 23 dicembre al luglio 2018. Ecco il suo intervento in occasione della conferenza stampa di presentazione del progetto nelle tenute Sella & Mosca di Alghero
© 2000-2017 Mediatica sas