Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotizienuoroPoliticaLavoro › Tossilo: messi in sicurezza i posti di lavoro
A.B. 14 marzo 2016
Si è concluso con un accordo sottoscritto da tutti i presenti l’incontro di questa mattina (lunedì) nella sede dell’Assessorato Regionale per il Lavoro sulle tutele da assicurare a trentotto lavoratori della Tossilo, in attesa della costruzione del nuovo impianto di termovalorizzazione dei rifiuti
Tossilo: messi in sicurezza i posti di lavoro


MACOMER - Si è concluso con un accordo sottoscritto da tutti i presenti l’incontro di questa mattina (lunedì) nella sede dell’Assessorato Regionale per il Lavoro sulle tutele da assicurare a trentotto lavoratori della Tossilo, in attesa della costruzione del nuovo impianto di termovalorizzazione dei rifiuti. L'avvio dell'impianto è previsto per giugno, con un orizzonte temporale presumibile di tre anni (fino a giugno 2019). Alla riunione, presieduta dall’assessore regionale del Lavoro Virginia Mura, hanno partecipato i capi di Gabinetto degli Assessorati Regionali del Lavoro, della Programmazione, dell’Ambiente e dell’Industria, i rappresentanti dell’azienda Tossilo, del Consorzio Zir di Macomer e delle organizzazioni sindacali (Cgil, Cisl, Uil e Fiadel).

In apertura dell’incontro, l’assessore Mura ha manifestato, a nome della Giunta Regionale, la volontà di “mettere in sicurezza” le posizioni lavorative degli addetti interessati, a totale presidio dei livelli occupazionali attualmente assicurati da Tossilo. Dal punto di vista operativo, la soluzione raggiunta prevede per i lavoratori interessati il ricorso combinato ad ammortizzatori sociali ed a progetti ad impatto sociale, a copertura del periodo necessario a concludere la riattivazione del nuovo impianto. Per i lavoratori interessati verrà utilizzato il ricorso combinato ai diversi ammortizzatori sociali disponibili: contratto di solidarietà di tipo B (utilizzabile fino al 31 dicembre), assegno di solidarietà (per massimo dodici mesi) e assegno ordinario (per massimo ventisei settimane). Poiché il ricorso combinato agli ammortizzatori sociali consente di coprire un arco massimo di ventiquattro mesi, per il periodo rimanente (dodici-diciotto mesi ed eventuali proroghe) verrà invece elaborato (ad opera dell’Assessorato Regionale della Programmazione) un progetto a impatto sociale che possa prevedere anche attività di formazione, da attivare con imprese del territorio che utilizzino i lavoratori di Tossilo in possesso di qualificati profili professionali.

La sequenza dell’utilizzo degli strumenti individuati verrà definita in base ai tempi tecnici minimi per il completamento delle procedure amministrative e per la predisposizione del progetto ad impatto sociale. Al termine dell’incontro, Virginia Mura ha manifestato la piena disponibilità a incontrare gli amministratori locali del territorio, in una prossima riunione da tenersi entro breve tempo, per avviare un’azione comune di individuazione e sensibilizzazione delle aziende della zona, affinché accolgano i lavoratori di Tossilo nell’ambito del prospettato progetto ad impatto sociale.
24/6/2016
Secondo i dati pubblicati dalla Svimez, il media rating nell´Isola è a 1,88 contro il 4,07 in Lombardia
25/6/2016
Buone pratiche, ulteriori margini d’intervento, criticità. Si è analizzato ciascuno di questi aspetti nell´incontro che si è tenuto venerdì al Lazzaretto di Cagliari
25/6/2016
Il gruppo di lavoro isolano è stato premiato nel Contest nazionale a Palermo, nel corso del 61esimo Congresso Nazionale degli ingegneri
24/6/2016
Da tempo esistono proposte depositate, razionali e ragionevoli, per ridurre al minimo l´impatto dei licenziamenti che - tra esodo volontario, contratti di solidarietà e part-time - potrebbero essere ridotti a poche unità
© 2000-2016 Mediatica sas