Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotizienuoroPoliticaSicurezza › Sabatini: «su Lanusei, da Pili terrorismo ad arte»
A.B. 11 marzo 2016
Il consigliere regionale del Pd interviene sulla vicenda del tribunale ogliastrino, dopo l´ordine del giorno presentato dal deputato di Unidos Mauro Pili sullo stato della giustizia in Sardegna e gli impegni del Governo sul riassetto territoriale ed il rafforzamento degli organici nell´Isola
Sabatini: «su Lanusei, da Pili terrorismo ad arte»


LANUSEI - «C'è gente che sta facendo terrorismo ad arte, mi riferisco a Pili, ma anche a qualcuno nel nostro territorio: è ora di finirla, perchè il tribunale di Lanusei non è in discussione, come ci è stato detto pià volte e confermato anche ieri dal ministro Orlando». Così, il consigliere regionale del Partito Democratico Franco Sabatini, interviene sulla vicenda del tribunale ogliastrino, dopo l'ordine del giorno presentato dal deputato di Unidos Mauro Pili sullo stato della giustizia in Sardegna e gli impegni del Governo sul riassetto territoriale ed il rafforzamento degli organici nell'Isola.

«Pur accogliendo gran parte dell'ordine del giorno, il guardasigilli ha chiesto di stralciare il punto relativo al tribunale di Lanusei come se avesse dimenticato di botto quello sostenuto una settimana fa in Sardegna: un voltafaccia osceno», le parole di Pili, ricordate dall'agenzia di stampa Dire. Il ministro ha poi confermato che Lanusei non sarà chiuso.

Ma il presidente della Commissione Bilancio spiega: «Ci sono dichiarazioni chiare del ministro Orlando e l'ordine del giorno di Pili era scritto in modo pedestre, mettendo il tribunale di Lanusei in mezzo ad un blocco totale di ogni possibile riforma della geografia giudiziaria della Sardegna. Pili avrebbe dovuto chiedere espressamente sul tribunale ogliastrino e Orlando avrebbe risposto come ha fatto nel comunicato stampa e nella sua visita a Cagliari»”.

Nella foto: il consigliere regionale Franco Sabatini
22:38
«Una follia. È inaccettabile che il Governo consideri l’Isola solo per farne un grande centro di accoglienza, con la complicità di una Giunta regionale sottomessa e servile rispetto alle decisioni del Governo», dichiara il consigliere regionale di Forza Italia Edoardo Tocco
23/3/2017
«La Regione punta su un modello di accoglienza diffusa sul territorio. Anci e Ministero degli Interni hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa che noi condividiamo. E’ la strada giusta per garantire ai migranti una vera ospitalità e reali opportunità di integrazione». Lo ha dichiarato l’assessore regionale degli Affari generali con delega all’immigrazione Filippo Spanu, che ha seguito sulla banchina del Molo Ichnusa le operazioni di primo soccorso ed assistenza ai migranti sbarcati oggi nel porto di Cagliari
22/3/2017
«Chi guadagna dal traffico di esseri umani? Una volta per tutte Pigliaru si opponga alla trasformazione della Sardegna in una terra di confino», chiede il vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Marco Tedde, dopo la notizia di un nuovo arrivo di circa novecento migranti nell´Isola
23/3/2017
Questa mattina, i Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della locale Compagnia, insieme ad un artificiere dei Cacciatori di Sardegna di stanza ad Abbasanta, hanno fatto brillare una bomba a mano trovata dietro un muretto a secco
23/3/2017
La nave norvegese Siem Pilot è attraccata questa mattina nel molo Ichnusa. A bordo, 740 uomini, 102 donne (di cui otto in stato di gravidanza) e 58 minorenni. Dopo le operazioni di prassi, verranno trasferiti nei centri di accoglienza sardi
23/3/2017
La Protezione civile del Comune di Alghero si è dotata di due defibrillatori e dell’attrezzatura di primo soccorso che, in caso di necessità, costituiranno presidio operativo a garanzia dei cittadini
24/3/2017
«Non si tratta più di progetti di accoglienza, ma è diventata una vera e propria invasione». Il capogruppo dell’Udc in Consiglio regionale Gianluigi Rubiu taglia corto sull’arrivo a Cagliari dei 900 profughi
© 2000-2017 Mediatica sas