Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotizienuoroCronacaSanità › Sanità e tribunale: 23 paesi d´Ogliastra scendono in piazza
S.A. 22 febbraio 2016
I cittadini e gli amministratori dei 23 paesi del territorio si sono dati appuntamento oggi alle 20, nelle principali piazze di ogni località da dove partirà un corteo per protestare contro il declassamento dell´ospedale e la chiusura del tribunale di Lanusei
Sanità e tribunale: 23 paesi d´Ogliastra scendono in piazza


NUORO - L'Ogliastra scende in piazza con una fiaccolata per protestare contro i tagli dei servizi. Dalla sanità alla sicurezza: la manifestazione tiene alta l'attenzione pubblica sul declassamento dell'ospedale e la chiusura del tribunale di Lanusei.

I cittadini e gli amministratori dei 23 paesi del territorio si sono dati appuntamento oggi alle 20, nelle principali piazze di ogni località da dove partirà un corteo. Tutti vestiti a lutto e con una candela in mano, contro il taglio dei servizi.

Altri sit-in si erano svolti con amministratori e cittadini negli ultimi mesi per ribadire le condizioni di isolamento del territorio dal punto di vista dei collegamenti con i centri della zona ma anche con Cagliari e Nuoro. La protesta era culminata nei giorni scorsi con lo sciopero della fame del sindaco di Lanusei e del suo vice, interrotto dopo sette giorni in seguito all'impegno della commissione Sanità del Consiglio regionale per evitare il declassamento dell'ospedale Santa Maria Mercede da primo livello a struttura di base.
22/7/2016
L´isola è la prima ad aver recepito l’intesa della Conferenza delle Regioni sui percorsi diagnostici terapeutici assistenziali per persone con malattie infiammatorie croniche dell´intestino e malattie reumatiche infiammatorie ed autoimmuni
22/7/2016
Quanti, al 31 dicembre 2015, erano in possesso del riconoscimento di handicap grave, potranno inoltrare istanza per la predisposizione di un piano personalizzato di sostegno
22/7/2016
Quella che era una bandiera della giunta regionale è ormai un drappo lacerato dalla guerra tra le comari eccellenti del PD sardo e del centro-sinistra in generale. Si mira solo a porre il sistema sanitario sotto uno stretto controllo delle camarille politiche, con il copia e incolla di un modello già sperimentato e fallito in altre Regioni
22/7/2016
«Il mancato pagamento delle prestazioni dell’Aias da parte delle aziende sanitarie regionali sta creando sconcerto e sconforto in 1240 dipendenti qualificati che lavorano nelle 43 strutture regionali e che aspettano cinque mensilità di retribuzione», dichiara Marco Tedde, vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale
22/7/2016
Nel giro di qualche settimana la rete sarà costituita dai presidi di soccorso e in totale da 11 defibrillatori posizionati in punti strategici della città e delle frazioni
© 2000-2016 Mediatica sas