Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotizienuoroEconomiaAgricoltura › Aras: coop pastori di Dorgali esempio virtuoso
S.A. 22 febbraio 2016
Aras Sardegna plaude la Cooperativa pastori guidata da Leonardo Salis che conta 150 soci, quasi tutti di Dorgali, con circa 40 mila capi. Lavora latte di pecora, intorno ai 4milioni di litri, e di capra, 300mila
Aras: coop pastori di Dorgali esempio virtuoso


DORGALI - «Una vera grande famiglia allargata e di qualità. La Cooperativa pastori di Dorgali da oltre quarant'anni è un esempio per tutta la Sardegna. Una mosca bianca nel mondo dell'individualismo e dell'anti cooperativismo insito nei sardi e nei pastori in particolare, dove ogni ovile è un mondo a se e a se stante. E' l'esempio vivente e concreto che anche in Sardegna la cooperazione esiste, funziona e conviene. Una cooperativa a tutto tondo, in cui non ci si limita alla sola trasformazione e vendita del formaggio, ma garantisce ai soci anche la vendita degli agnelli e della lana, oltre che l'acquisto delle materie prime: fieno e mangime».

Così Aras Sardegna plaude la Cooperativa pastori guidata da Leonardo Salis che «conta 150 soci, quasi tutti di Dorgali, con circa 40 mila capi. Lavora latte di pecora, intorno ai 4milioni di litri, e di capra, 300mila». «Da tempi non sospetti – rivela il presidente – abbiamo puntato sulla diversificazione e sulla qualità dei prodotti. Filosofia che ci ha premiato e ci ha reso solidi e ben strutturati». La produzione di Pecorino romano è infatti limitata al solo 40 per cento. Il restante 60 per cento è coperto da pecorini e caprini semicotti, caciotte, frue, yogurt, latte fresco, erborinato, stagionato e caciotte senza glutine. Prodotti che, eccetto il Pecorino romano, sono venduti a km0: perlopiù in tutti i negozi locali, oltre che in qualche altro supermarket sardo.

«La diversificazione - spiega il presidente - ci ha consentito anche nei momenti di maggior crisi di pagare il latte ai pastori ad un prezzo migliore rispetto agli altri caseifici; e in questi due anni in cui il prezzo del Pecorino romano è voltato alle stelle non abbiamo ceduto alla monoproduzione, che ci avrebbe sicuramente consentito di spuntare qualche soldo in più nell'immediato, ma non nel lungo periodo. In questo modo non dipendiamo dalle fortune di un solo formaggio, seppure il più venduto». Comunque anche lo scorso anno il prezzo del latte ovino a Dorgali era tra i più alti in Sardegna: 1,11 centesimi (+2 centesimi lasciati in cassa). «Da sempre il nostro acconto è basso – ricorda Leonardo Salis – poi però siamo tra i primi a liquidare il conguaglio, e tutto insieme».
25/3/2017
«Con l´invaso pieno si scongiureranno le difficoltà dello scorso anno», dichiara il presidente del Consorzio di Bonifica della Sardegna centrale Ambrogio Guiso
13:00
E´ veramente necessario stoppare l´iter di un piano di bonifica da cui possono trarre vantaggio la maggior parte degli agricoltori delle borgate storiche? Quale può essere l´interesse di pochi rispetto ai tanti? Il compito di una amministrazione deve essere prima di tutto proporre progetti e soluzioni in tutti i campi, tenendo conto del bene collettivo
25/3/2017
«L’emendamento in finanziaria che prevede ricadute per i pastori è un primo passo», dichiarano i vertici regionali dell´associazione di categoria, dopo il voto unanime della Commissione Bilancio all’emendamento che lega i 14milioni di euro stanziati dalla Giunta per il ritiro del Pecorino romano ad una ricaduta nel prezzo del latte
25/3/2017
«Uno dei modelli produttivi più importanti della Sardegna», ha sottolineato l´assessore regionale dell´Agricoltura Pier Luigi Caria, in occasione del 21esimo Meeting di primavera
25/3/2017
L’Agris rappresenta l’Italia. 2milioni di euro, finanziati dal programma europeo Horizon 2020, con cui si sta lavorando all’incremento della produttività degli ovini in Europa e nel vicino Oriente
12:10
A raccolta parte delle opposizioni consiliari di Alghero nella sede del circolo cittadino del Partito democratico: Alleanza Popolare (ex Ncd), Patto Civico, Psd´Az e Gruppo Misto. Forza Italia storce il naso e sta alla finestra
17:35
Il Consorzio di Bonifica della Nurra introduce nuove disposizioni a seguito della forte limitazione nell´uso dell´acqua irrigua a causa delle criticità del sistema di approvviggionamento idrico Temo-Cuga-Bidighinzu e delle poche precipitazioni registrate nei mesi scorsi
© 2000-2017 Mediatica sas