Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotizienuoroCronacaCronaca › Processo stabilimento Ottana: si ritirano sei parti civili
S.A. 19 febbraio 2016
Nell´udienza di giovedì sei allevatori che si erano costituiti parti civile si sono ritirati dal dibattimento dopo una transazione privata con il patron di Ottana Energia. E´ rimasta la Coldiretti
Processo stabilimento Ottana: si ritirano sei parti civili


NUORO - Si sgonfia il processo per il presunto inquinamento nella zona industriale di Ottana, almeno 500 ettari di terreno e colture, oltre a centinaia di capi di bestiame, ricoperti da una spessa coltre di polvere nera a seguito dello scoppio avvenuto il 14 aprile 2013 nello stabilimento di Ottana Energia. Nell'udienza di giovedì sei allevatori che si erano costituiti parti civile si sono ritirati dal dibattimento dopo una transazione privata con il patron di Ottana Energia, Paolo Clivati, che li ha risarciti dei danni legati al mancato conferimento del latte nei vari caseifici della zona.

L'unica parte civile rimasta è la Coldiretti, in difesa di allevatori e agricoltori della zona. Il processo vede imputati Paolo Clivati, amministratore delegato di Ottana Energia, e Mario Tatti, direttore della centrale. Sono accusati di aver sottoposto l'impianto a una sperimentazione non autorizzata che prevedeva l'utilizzo di una miscela di acqua e carbone (Cwf) al posto dell'olio combustibile solitamente impiegato.

In aula sono stati sentiti i tre consulenti del Pm, Roberto Monguzzi, Paolo Pirisi e Mauro Sanna. I periti hanno spiegato che in base ai dati da loro raccolti non è possibile stabilire se i valori delle emissioni registrati la notte dell'esplosione siano stati superati o no rispetto ai parametri di legge: il rilevatore dell'inquinamento, infatti, era andato in tilt al momento dello scoppio. Il processo è stato aggiornato al 14 aprile, quando saranno ascoltati i testi della difesa.
8:10
Una lettera minatoria, con un proiettile nella busta, è stata recapitata ad una maestra elementare di Oliena, che insegna nel vicino paese di Mamoiada. La solidarietà del sindaco e dell´assessore regionale
25/3/2017
Un 29enne cagliaritano è stato arrestato per resistenza aggravata a pubblico ufficiale e lesioni personali e reati previsti dalla normativa sulle manifestazioni sportive
26/3/2017
«Niente a che fare con il calcio, bisogna chiarire se è stato fatto tutto per prevenire le violenze», auspica il senatore del Partito Democratico
25/3/2017
Circa duecento ultras cagliaritani, arrivati nella stazione ferroviaria turritana in vista dell´amichevole sul campo del Sorso, sono entrati a contatto con quelli sassaresi, nella zona tra Corso Vico e Porta Sant´Antonio. Almeno sei le persone che hanno dovuto ricorrere a cure mediche
24/3/2017
Fortunatamente non si sono registrati feriti, visto che i bambini erano nelle aule, mentre gli operai si erano allontanati dal cantiere di Via Lanusei per la pausa pranzo
25/3/2017
«E´ opportuno che venga fatta subito chiarezza sule responsabilità», chiede il presidente del Consiglio regionale Gianfranco Ganau. Il sindaco di Sassari Nicola Sanna in contatto con questore e prefetto. Il primo cittadino di Cagliari Massimo Zedda scrive al collega sassarese
13:56
I Carabinieri della locale Compagnia, nell’ambito dei servizi a contrasto dell’illegalità diffusa e delle cosiddette “stragi del sabato sera”, nonché della prevenzione illeciti connessi al fenomeno della “movida”, hanno controllato 153 persone, 82 veicoli ed un esercizio pubblico
© 2000-2017 Mediatica sas