Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotizienuoroSaluteSanità › Mobilitazione Lanusei, Arru: «assurdo»
S.A. 15 febbraio 2016
«Quando sento di uno sciopero della fame iniziato da un amministratore locale che ho tutelato in nome di una deroga, e non con applicazioni rigorose, mi cadono le braccia» la replica dell´assessore regionale all´iniziativa del primo cittadino che invoca un ospedale di 1° livello
Mobilitazione Lanusei, Arru: «assurdo»


LANUSEI - «Quando sento di uno sciopero della fame iniziato da un amministratore locale che ho tutelato in nome di una deroga, e non con applicazioni rigorose, mi cadono le braccia». Così l'assessore alla Salute Luigi Arru, durante un convegno organizzato da Legacoop Sardegna alla Fondazione Banco di Sardegna a Cagliari, dopo l'iniziativa del sindaco di Lanusei Davide Ferreli, che ha iniziato uno sciopero della fame contro la riorganizzazione della rete ospedaliera regionale.

«Abbiamo fatto una deroga tenendo conto della demografia del territorio, però si inizia uno sciopero della fame perchè si pretende una deroga a una deroga - aggiunge Arru spiegando che i modelli devono essere quelli di Emilia Romagna e Toscana - dove si è fatto un percorso integrato, non alternativo all''ospedale».

«Sono deluso e mi dispiace - continua - abbiamo tutelato la tipicità dell'Ogliastra, ma parlare di Dea (dipartimento emergenza, ndr) di primo livello significa far saltare tutta la programmazione territoriale. Non si può continuare a ragionare come punti isolati. Ricordo infine- conclude l''assessore - che il documento deve passare a livello nazionale, non è una prerogativa del Consiglio regionale».

Nella foto: l'assessore Luigi Arru
27/6/2017
L´appuntamento è per il primo luglio, dalle ore 8 alle 12, l´autoemoteca dell´Avis provinciale, con un´equipe medica, ai giardini pubblici di Via Vittorio Emanuele, davanti al monumento della lingua
27/6/2017
«In Sardegna non è sufficiente attuare la riforma che chiude ospedali e lascia il territorio isolato. Vi è l’urgente necessita di rincontrattare con lo Stato centrale le risorse economiche e il cofinanziamento sulla sanità al pari delle altre Regioni. La Sardegna, nei prossimi anni, non sarà più nelle condizioni di pagarsi le spese sulla sanità», dichiara Tore Piana
27/6/2017
La Direzione generale incontra i direttori delle unità operative per avviare e calendarizzare il percorso di programmazione delle attività e condividere l´iter che porterà alla redazione dello strumento organizzativo dell´Azienda ospedaliero universitaria
© 2000-2017 Mediatica sas