Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotizienuoroCronacaCronaca › «C´è una bomba a scuola». Fermati tre giovani nuoresi
A.B. 29 gennaio 2016
Questa mattina, gli agenti hanno fermato due sedicenni ed un diciassettenne, mentre effettuavano l´ennesima telefonata da una cabina pubblica, che annunciava un allarme bomba in un istituto tecnico cittadino
«C´è una bomba a scuola»
Fermati tre giovani nuoresi


NUORO - Negli ultimi quindici giorni, era già successo quattro volte che ignoti telefonassero alle Forze dell'ordine per denunciare la presenza di bombe all'interno dei due istituti tecnici di Nuoro. E già due volte, questo aveva portato allo sgombero dei plessi. Per questo, era stata avviata un'indagine e c'era allerta per queste telefonate.

Per questo, le quattro cabine telefoniche cittadine erano sotto sorveglianza. E questa mattina, gli agenti della Polizia ed i Carabinieri della locale Compagnia, hanno fermato tre studenti (due 16enni ed un 17enne), mentre effettuavano l'ennesima telefonata minatoria dalla cabina di Viale Sardegna.

Ora, i tre dovranno rispondere dell'accusa di procurato allarme. Intando, gli inquirenti stanno cercando di capire se sono proprio loro gli studenti che hanno già fatto le altre telefonate.
17:06
«Ieri pomeriggio intorno alle 14.30, si è reso necessario l’invio d’urgenza di un detenuto di nazionalità italiana presso il vicino pronto soccorso per aver ingerito plexiglass tanto che una volta giunti in ospedale è stato necessario che lo stesso venisse sottoposto ad intervento chirurgico», denuncia il segretario generale aggiunto dell’Osapp Domenico Nicotra
23/6/2017
Mercoledì pomeriggio, gli agenti del Commissariato di Pubblica sicurezza di Tortolì sono intervenuti per un litigio tra due uomini fra due africani e due 21enni ogliastrini, residenti a Tortolì ed a Villagrande
22/6/2017
False borse Chanel in vendita in negozio: sequestrato un laboratorio di articoli contraffatti nel centro di Porto Rotondo. Complessivamente, le perquisizioni eseguite hanno permesso di porre sotto sequestro 196 articoli recanti marchi contraffatti
23/6/2017
Inchiesta clamorosamente ridimensionata. Revocate le misure cautelari nei confronti di Antonello Usai, Giansalvo Mulas e Giancarlo Chessa. Annullate quelle di Antonello Cuccureddu ed Efisio Balbina. Accolte tutte le richieste dei legali
© 2000-2017 Mediatica sas