Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter Alguer.cat
Nuoro NewsnotizienuoroSaluteSanità › Lavoratori Ottana, amianto: interrogazione in Senato
S.A. 12 gennaio 2016
Lavoratori sardi affetti da patologie legate all’esposizione all’amianto: il senatore del P Silvio Lai sull’argomento ha presentato, insieme ai colleghi Cucca e Angioni, un’interrogazione rivolta ai ministri alla salute e all’ambiente
Lavoratori Ottana, amianto: interrogazione in Senato


NUORO - «I lavoratori sardi affetti da patologie legate all’esposizione all’amianto e i familiari degli operai deceduti a causa delle stesse patologie vivono una situazione di discriminazione. Non possono contare sui benefici previdenziali e sulla tutela sanitaria, così come avviene invece per chi ha lavorato in altri stabilimenti della penisola, inclusi tra quelli contaminati dall’amianto». Lo scrive il senatore del PD Silvio Lai che sull’argomento ha presentato, insieme ai colleghi Cucca e Angioni, un’interrogazione rivolta ai ministri alla salute e all’ambiente.

«Stiamo parlando dei lavoratori del sito di Ottana ma anche di quelli dell’ex Enichem di Porto Torres, del polo di Assemini e della Saras Chimici. Giusto per fare un esempio solo per Ottana si parla di 140 tonnellate circa di materiale estratto nei diversi reparti durante i lavori di bonifica. Nonostante questo sia il sito di Ottana sia gli altri citati non risultano tra quelli contaminati e inclusi dagli atti di indirizzo ministeriale. È ancora più grave che delle oltre 400 domande presentate all’Inail da ex operai colpiti da gravi patologie absesto correlate nessuna sia stata accettata, escludendo di fatto gli stessi dai benefici previdenziali previsti dalla legge. I lavoratori sardi sono costretti inoltre a dover pagare di tasca propria le cure e le visite specialistiche. I familiari delle vittime, infine, non possono veder riconosciuto il diritto al risarcimento per la morte legata a motivi professionali».

«Ritengo - prosegue Lai - che a questo punto fosse inevitabile la presentazione dell’esposto alla procura della repubblica di Nuoro da parte dell’AIEA (Associazione Italiana Esposti Amianto) e di Medicina Democratica per quanto riguarda Ottana ma è altrettanto necessario che ci sia un intervento per estendere le tutele previdenziali e sanitarie a tutti i lavoratori sardi colpiti da patologie legate all’esposizione all’amianto». L’esponente del PD ricorda anche quanto accaduto in uno stabilimento gemello di Ottana, quello di Pisticci Scalo, in provincia di Matera. «In quel caso – scrive Lai – tutte le 450 domande presentate dai lavoratori sono state accettate dall’Inail. Non si capisce il motivo per il quale il destino dei lavoratori degli stabilimenti sardi e dei loro familiari sia completamente diverso. Ma non è tutto, riteniamo che si debba effettuare una verifica accurata anche della situazione attuale perché, nel caso, si effettuino ulteriori interventi di bonifica nei siti. Vogliamo che sia totale chiarezza sia per quanto riguarda l’esposizione all’amianto negli anni di attività degli stabilimenti sia riguardo ad eventuali ancora attuali pericoli per la salute dei cittadini che vivono nelle zone interessate».

Nella foto: Silvio Lai
23/9/2016
Duro sfogo dell´assessore ai Lavori pubblici Paolo Maninchedda sulla nomina del primo direttore generale dell´Asl Unica sarda, Fulvio Moirano
24/9/2016
«Da Zavattaro a Moirano, Pigliaru conferma scelta su manager non sardo», sottolinea il coordinatore regionale Ugo Cappellacci. «Nomina manager non fa chiarezza sul caos politico», rilancia il capogruppo forzista in Consiglio Regionale Pietro Pittalis
23/9/2016
La nomina è arrivata attorno alle ore 12 di oggi dalla Giunta Regionale. Nominata Graziella Pintus direttore generale dell’Azienda ospedaliera Brotzu ed individuato Giorgio Sorrentino come direttore generale dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Cagliari
24/9/2016
Con la nomina di Fulvio Moirano alla guida dell’Azienda per la tutela della salute si mette finalmente la parola fine sull’imbarazzante telenovela che ha accompagnato la fase preliminare all’accorpamento delle attuali Asl in un’unica azienda regionale. L’Ats, purtroppo, nasce zoppa per colpa dei partiti del Centrosinistra, che hanno man mano svuotato di contenuti l’idea di Asl unica regionale avanzata per la prima volta dai Riformatori. Con queste premesse, è lecito essere scettici sui risultati che la riforma sarà in grado di produrre
24/9/2016
Martedì mattina, la bambina, ricoverata all´ospedale Santissima Annunizata di Sassari, è stata trasportata a bordo di un Falcon 900 Easy, per poi essere trasferita all’ospedale Meyer di Firenze
23/9/2016
Il Labirinto, Associazione per la tutela della Salute Mentale,impegnata nel chiedere l’applicazione della legge sulla Riforma Psichiatrica, sollecita le Istituzioni preposte, a prendere posizione nei confronti di chi, pare stia mettendo in atto un tentativo di smantellamento dei Servizi rivolti ai Sofferenti Mentali, ad Alghero
23/9/2016
Domenica 25 settembre in piazza d´Italia ci sarà la Giornata del Ciclamino, organizzata dalla Gils per informare, sensibilizzare e raccogliere fondi per la ricerca contro questa patologia altamente invalidante
© 2000-2016 Mediatica sas